Curriculum da parete

7 Apr 2018

 

Ancora qualcosa sul mio angolino di casa. Questa volta spero che il mio racconto possa aiutare chi vuole arredare  le pareti appendendo oggetti vari. Scegliere ed appendere alla parete quadri e fotografie o piatti eccetera, abbinando cornici, dimensioni e colori, sembra un gesto banale, fino a quando non ci ritroviamo con in mano chiodi e martello. Personalmente impiego molto tempo alla scelta dei soggetti. Ma la prima domanda che mi pongo è il perchè. Il perchè viene sempre prima di tutto, e quindi ancora prima di cosa appenderò o quanto spenderò, mi pongo questa semplice domanda. Ho raccolto di seguito alcune motivazioni seguendo le quali, rispondendo in maniera sincera, potrebbero aiutarci ad ottenere dei risultati piuttosto soddisfacenti: perchè appendere qualche cosa alla parete? Perchè voglio osservare costantemente determinati soggetti? Perchè voglio esibire ciò che ritengo importante? Perchè odio il vuoto di una parete spoglia e monocroma o perchè voglio guardare spesso un ricordo a me caro? Provare a farlo può essere divertente e si possono scoprire molte più cose di noi e di chi ci circonda.

In questo personale angolino ho voluto raccogliere alcuni dei miei lavori che hanno segnato delle tappe per me importanti nel mio percorso artistico. Una sorta di curriculum vitae da parete. In realtà poi mi sono ben spinta oltre la parete inserendo cuscini e tessuti dipinti. Ma questa è un'altra storia.

La nostra casa ci rispecchia e senza avere la presunzione di essere psicologi, possiamo riflettere sui nostri piccoli gesti quotidiani a dare a loro un valore. Un esempio che mi ha particolarmente colpito, è stato vedere un piccolissimo disegno fatto da un bimbo su un foglio sgualcito a quadretti accanto ad un quadro di un artista famoso, entrambe con una antica cornice dorata. La cornice importate per entrambe le opere, le ha immediatamente messe sullo stesso piano, ed essendo oggettivamente di valore il quadro dell'artista, il piccolo disegno, ha assunto il medesimo valore in quel contesto.

come per il mio curriculum da parete, anche quelle persone, prima di appendere quelle opere si sono poste la medesima domanda: voglio esibire ciò che per me è importante? e la risposta è stata Sì.      

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© Laura Piacquadio